Image and video hosting by TinyPic
Photobucket

lunedì 9 marzo 2009

...Ci sono nuovi sviluppi...

Torno ancora su questo caso, abbiate pazienza, ma mi sono presa la "responsabilità" di tenervi informate su questa abberrante situazione ed è giusto che appena abbia ulteriori informazioni ve ne dia conto.
Da fonti più che attendibili apprendo che, la Procura conferma il numero degli indagati 3 per la precisione e che le indagini proseguono e si sono estese, infatti sono in corso di accertamento i rapporti con altri canili della regione Lombardia e anche con quelli di altre regioni d'Italia, mentre a giorni verrà effettuata l'autopsia sulle 32 carcasse di cani, tra le quali 2 di gatti, trovate dagli uomini del Nas all'interno della struttura. Ad eccezione di 5 di questi 32 animali, tutti ritrovati nelle celle frigorifere, per gli altri non c'è certezza del motivo della morte.
Sempre nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati scatoloni di carte, documenti e anche numerose confezioni di medicinali, tra cui il Tanax, utilizzato per l'eutanasia di animali ormai in fin di vita che, secondo l'accusa, sarebbe stato utilizzato su animali perfettamente sani.
La Procura ha confermato anche il sequestro del conto corrente del canile, con un saldo ritenuto dagli investigatori molto alto per un' associazione senza fini di lucro. Bloccati, quindi, i 535.000 euro depositati in una banca della città.
La Procura è ancora al lavoro per cercare di ricostruire nei minimi particolari quanto accaduto, anche se ormai il quadro è piuttosto preciso: in sostanza nel nostro canile si sarebbero verificati abbattimenti di animali non necessari, o comunque al di fuori delle prescrizioni di legge. Così facendo, in una struttura gravata da un eccessivo numero di cani e gatti, si sarebbe liberato spazio per poter accogliere altri animali, incassando la quota, tra i 200 e i 300 euro, che i comuni devono versare. L'associazione è legata al Comune per via di una convenzione decennale e svolge questo servizio per conto dell'Asl. Tra l'Asl e l'amministrazione comunale c'è poi un'altra convenzione triennale che regola il rapporto. L'associazione riceve circa 20mila euro l'anno per lo smaltimento delle carcasse. L'inchiesta è partita lo scorso anno grazie ad una denuncia per maltrattamenti e uccisioni di animali all'interno del canile. Secondo l'accusa, si sarebbero smaltite anche carcasse di animali provenienti da Parma, Napoli, Roma e Urbino. Tutta la vicenda del canile ha preso avvio da un esposto del giugno del 2007 presentato dalla Lega nazionale per la difesa del cane dopo la morte di un cane abbandonato, entrato al canile in ottime condizioni di salute ed uscito nel giro di poco tempo in un sacco nero. Questi strani e continui decessi, che non avrebbero destato sospetti nell'Asl, ne hanno invece creati nei volontari della Lega. I documenti prodotti testimoniano un orrore reso ancora più evidente dalla fredda, burocratica, elencazione dei kg di carcasse di cani smaltiti (7 mila e 300 kg nel solo 2006), quasi che la struttura fosse un centro di smaltimento e non di ricovero. Infatti non si comprende perché da Parma, Napoli, Roma e Urbino i cani dovessero essere smaltiti a Cremona. L'indagine, definita dagli inquirenti molto grossa e delicata, è solo agli inizi.
Oggi il sostituto procuratore della Repubblica che si occupa delle indagini, ha ricevuto nel suo ufficio in Procura il direttore generale del Comune ed un altro funzionario, entrambi in rappresentanza del Comune stesso, che ora è custode giudiziario del canile. In attesa di conoscere le decisioni della magistratura, per ora la convenzione con l'associazione non è stata sospesa, ha l'attività del canile deve andare avanti e bisogna garantire il benessere degli animali. Il Comune, da parte sua, deve garantire una vigilanza sulla struttura e la stessa Lega Nazionale della Difesa del Cane ha sempre parlato di adeguatezza e di buona situazione all'interno del canile. Per quanto riguarda il discorso dell'affollamento, cioè sul fatto che il canile, che può contenere 250 animali, ne ospitasse il doppio, D.G. ha parlato di un problema gestibile, d'altronde c'è affollamento anche nelle carceri, anche se è una questione che spetta all'autorità sanitaria. Ora è necessario gestire l'emergenza, poi si vedrà. Sempre questa mattina, dagli uffici della Procura, sono usciti anche gli avvocati degli indagati. Nessuno dei due ha rilasciato dichiarazioni. Nei giorni scorsi si erano limitati a dire che c'è un'indagine in corso e esiste il segreto istruttorio, confermano l'ipotesi di accusa, ma non possono dire altro se non prima di conoscere il quadro della situazione. Dopodiché alla magistratura verranno dati tutti gli opportuni chiarimenti.
Non commenterò più perchè per quello che vorrei dire rischierei davvero una o più querele, però ho fatto un piccolo conto. Nel 2006 sono stati smaltiti 7 mila e 300 KG di carcasse di animali, dato incontrovertibile.
Allora, siccome sarebbe impossibile stabilire il peso degli animali deceduti, ho ipotizzato che fossero deceduti animali dal peso di 20 kg. Ecco l'agghiacciante realtà:
7.300 : 20 = 365 ecco quanti animali sarebbero stati soppressi. Oddio praticamente uno al giorno e questo secondo una mia personale stima...Concedetemi il termine uno sterminio!
Se fosse possibile velocizzare l'iter processuale, il/la/gli colpevole/li dovrebbero pagare, per l'avidità e la crudeltà e gli inciuci che stanno emergendo dal sotto bosco.
Pamela

5 commenti:

Silvia ha detto...

sai che mi hai fatto venire la pelle d'oca? è una vergogna, che si trattino così degli animali, forse sono discendenti diretti dei nazisti, perchè li rinchiudono in dei lager, perndono soldi dalla loro morte, e poi gli davano almeno da mangiare? 535000 euro????? è pazzesco con questa cifra come minimo i cani dovevano essere snob!!!!! noi la nostra associazione è già tanto se riusciamo a coprire il debito in una clinica, di circa 1000 euro e ci sbattiamo a fare mercatini eccc... x tirare su i soldi e gli diamo da mangiare anche carne fresca certe volte....è una vergogna, mi fanno schifo spero che vengano lasciati in cella con lo stesso trattamento!
ciao
silvia

diddlina83 ha detto...

sì è proprio vergognoso .
ps. passa dal mio blog cè una sorpresa per tè

tarta ha detto...

hai capito? .... per prendere soldi liberavano posti .... pazzesco!

mezzaluna ha detto...

Tutto in questo mondo di emme gira intorno ai soldi..ci si strozzassero..

PuntoCroce ha detto...

Condivido in pieno quanto detto da mezzaluna....
che schifo!!!
ciao Pam, a presto
Maria Rosa